generiche

Le Newsletter e la (buona) comunicazione


Mi è capita sempre più spesso di sentire di clienti che nei confronti delle newsletter, hanno un comportamento ingenuo, non considerano né il loro modo di comunicare, né le modalità d’uso, per il solo obiettivo di ottenere un numero, anzi il raggiungere il più grande numero di utenti… Senza pensare a come funziona questo tipo di comunicazione.

Alcune mie riflessioni su questo atteggiamento:

  • Se la tua mail finisce nello spam hai praticamente perso, in confronto è molto meglio un commento negativo a un post, in quel caso se la discussione è aperta si può recuperare con un dialogo che è spesso un vantaggio per entrambe le parti, invece una volta isolato nella cartella spam
  • Se hai più paura di un commento negativo, che di finire cancellato (dalla posta), allora ti rassicura la tua corsia preferenziale verso una cartella dove il contenuto viene periodicamente cancellato?
  • Se la tua comunicazione pressante finisce in una blacklist e così le tua email non vengono neanche recapitate (perché spammi veramente), togliti dalla testa la convinzione che la cosa non ti costi, anzi sappi che d’ora in poi la pagherai 2 volte: prima in immagine e poi nell’assistenza per cancellarti dalle blacklist.
  • Se la tua strategia è sparare nel mucchio “tanto poi qualcosa si prende” sappi che, di furbi che annusano gli ingenui come te, ce ne sono tanti in giro e non sono proprio dei bei clienti, anzi si attaccheranno a ogni tuo errore…
  • Nel grande numero che vuoi ottenere, la percentuale di potenziali clienti la puoi scoprire solo indirizzo per indirizzo se sei bravo e hai mesi da perdere, forse era meglio capire a chi rivolgersi e come farlo;
  • Se tutti dobbiamo desiderare quello che vendi, sei sicuro di volerlo proporre con una mail che il tuo cliente non ti ha chiesto?

Il resto lo lascio a chi vuole ragionarci sopra, ma se avete ulteriori consigli per far pensare questi illuminati del mail marketing fatemi sapere, i commenti sono aperti; invece per chi compra “banche dati di indirizzi email” mi auguro si sia fermato alle prime righe di questo post, non voglio rovinare un bel progetto a nessuno.

Standard

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...